Tu vuo’ fa’ la carbonara

Il 6 aprile è la giornata in cui si celebra il « Carbonara Day » (« giorno della carbonara », casommai): si dice che l’anno scorso circa 500 milioni di persone abbiano partecipato sulle reti sociali con le loro ricette.
La carbonara è uno dei piatti più amati della cucina romana: nasce nell’immediato secondo dopoguerra, ed è subito piaciuto nella città e nel territorio dove nacque. Si trova il metodo per prepararlo nei ricettari un poco prima del 1952, e all’inizio è una ricetta molto diversa da quella oggi in vigore (ma anche oggi non tutti sono d’accordo sul fare).

Quale tipo di pasta è più adatto per la carbonara? Il grande classico sono gli spaghetti, sui quali le uova scivolano bene e il pecorino si aggruma. Però anche i rigatoni possono essere usati.

La ricetta più tradizionale, oggi
Per 4 persone. Gli ingredienti: 150 grammi di ganascia di maiale (da rosolare nell’olio), 400 grammi di spaghetti, quattro uova sbattute con parmigiano, sale, un po’ di pepe. Si versa in una padella dove c’è a sciogliere del burro. Scolare gli spaghetti, poi amalgamare con qualche cucchiaiata di panna liquida, cremosa.

Alberto Sordi e Monica Vitti, nel film Una vita difficile (Dino Risi, 1961)

Il piatto viene menzionato per la prima volta dopo la liberazione di Roma (all’inizio di giugno 1944), quando nei mercati era apparso il bacon, arrivato con le truppe alleate. Per prepararsi da mangiare, i soldati americani giunti in Italia avrebbero combinato i loro propri ingredienti a quelli locali che reperivano: uova, pancetta e spaghetti.
Le razioni militari comportavano uova (il più spesso in polvere) e bacon (cioè pancetta affumicata). Così, avrebbero dato l’idea ai cuochi italiani per la ricetta di questo piatto.

Secondo un’altra leggenda, il piatto sarebbe stato « inventato » dai carbonai (carbonari in romanesco) nel territorio dell’Aquilano: usavano ingredienti facili da reperire e conservare. Infatti, per fare la carbonella era necessario sorvegliare la carbonaia per lungo tempo ed era importante prevedere di farsi da mangiare.

Uno degli ultimi carbonai

Ma, naturalmente, ci sono altre ipotesi dell’apparizione della ricetta.

Alla radio e sugli schermi
Carbonara è una canzone del 1982 del gruppo musicale tedesco Spliff: alcuni giovani in vacanza in Italia, senza soldi, possono mangiare solo gli spaghetti alla carbonara…
Il film La carbonara del regista Luigi Magni (2000) è ambientato in una locanda di carbonari al tempo dello Stato Pontificio.

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *