La novella degli scacchi, di Stefan Zweig

Autrice: Luna Laboute

Il libro di cui voglio parlare oggi è « La novella degli scacchi » di Stefan Zweig. Quest’autore lo ha scritto tra 1938 e 1941 durante il suo esilio in Brasile. È stato pubblicato a titolo postumo nel 1943 da Exilverlag, une casa editrice specializzata negli autori esiliati.
È la storia di un uomo che fatto il viaggio tra New York e Buenos Aires su un transatlantico e che incontra il campione mondiale degli scacchi. Ma, tutta la bellezza di questa opera è che Zweig, il protagonista, ha un segreto: durante un anno è stato fatto prigioniero dai nazisti. L’unica cosa che lo ha fatto resistere agli interrogatori e alla tortura è la presenza di un libro di metodo sugli scacchi.
Nel corso di questo viaggio Zweig affronterà il campione mondiale al ritmo dei suoi flashback e farà amicizia con il narratore, che racconterà la sua storia e la sua incarcerazione.
Quello che mi piace di questo libro è, primo, il fatto che sia una storia vera, poi il fatto che Zweig scrive con un punto di vista molto filosofico ed osservatore degli altri. Penso che sia un’ode ai comportamenti umani ed al funzionamento della società incarnata nel gioco di scacchi.
Due anni dopo avere scritto questo libro, Zweig ha messo fine alla sua vita con sua moglie perché era traumatizzato dalla sua incarcerazione. Posso dire che usa una scrittura semplice, senza fronzoli ma con una voce particolare che sembra parlare a tutti e attraverso il mondo e il tempo.
Non ci sono molti dialoghi perché l’autore ha preferito privilegiare la narrazione ma gioca con la punteggiatura per creare delle frasi lunghe.
La scrittura è alternativamente veloce quando il narratore parla della carcerazione e lenta quando parla del viaggio. Usa molte figure retoriche per evitare le ripetizioni.
Per concludere, penso che questo libro sia perfetto per le persone alle quali non piace leggere perché è una piccola opera, molto interessante, scritta da un autore famoso che offre una scrittura delicata ed una storia fuori dal comune.

A proposito dell’autrice:

Buongiorno a tutti !

Mi chiamo Luna e studio l’italiano da quattro anni ! La letteratura è sempre stata una passione per me, anche quando ero una bambina. E oggi volevo condividere una scoperta letteraria con voi. Si tratta del « La novella degli scacchi » di Stefan Zweig, penso che molti di voi hanno gia ascoltato parlare di questo libro perché è il genere di opera che studiamo a scuola.
Mi auguro che questa piccola critica vi piaccia !

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *